Rendo pubblico un fatto serio ovvero mi sono presa una cotta ed è bellissimo.

Improvvisamente ho 17 anni e sto con la testa tra le nuvole perché mi sono presa una cotta colossale.

Sono i fatti antecedenti alla cotta colossale a rendere colossale questa cotta, questa infatuazione, questo sorriso da ebete che mi provoca le rughe della felicità in viso da 48 ore. (E per fatti antecedenti si intende la seguente cosa: 2 anni e mezzo fa conobbi colui che mi stravolse l’esistenza, che, per usare una metafora a lui cara, fece cadere le impalcature della mia persona(lità) per poi andare via senza avere il coraggio di dire ciao o arrivederci o addio e non farsi mai più vedere ne sentire per i seguenti 2 anni. Colui fu un gran bell’evento sincronistico nella mia vita in quanto grazie alla furia distruttiva tipica del suo carattere orale puro ho fatto cose che non mi sarei mai immaginata nemmeno se avessi tentato l’affogamento da immersione della testa nel water subito dopo aver tirato lo sciacquone; un po’ per questa sua caratteristica di evento fondamentale dal punto di vista esistenziale e un po’ perché a un certo punto mi sono ritrovata spersa e raminga nella notte ho tirato per le lunghe l’amore che ho provato nei suoi confronti. Sentivo l’amore affievolirsi ma ogni qualvolta la certezza della fine intesa come the end dell’amore platonico ma non infinito nei suoi confronti mi pervadeva mi ritrovavo a ricredermi alla sua vista o alla vista dell’airone, animale al quale lo associai da subito, altezzoso e solitario. Insomma il ragazzo mi ha fottuto la testa e spezzato il cuore in maniera dolorosa e consapevole. Io spero che questa consapevolezza gli procuri dei sani incubi ogni tot di tempo decifrabili solo dopo un’attenta analisi in puro stile associazione libera; e questo perché per 2 anni sono stata schiava del pensiero incapace di guardare altrove se non per poco tempo e con addosso la tendenza a paragonare Mr. Pretendente a Mr. Perfezione. Perfezione in quanto corrispondente ai canoni di bellezza interiore ed esteriore da me prefissati ed estremamente duri; insomma se ” Quality before quantity.” è uno dei miei mantra preferiti un motivo deve pur esserci. E se ora starai pensando ” Ehi ma quante seghe mentali sta qua per un solo tizio e ha poco più di ventanni!”  io ti rispondo con la mia frase preferita di questo mese a.k.a “Haters gonna hate.”).

Quindi la cotta è colossale e sono ancora qui ancora adesso a sorridere.

Mia mamma me lo aveva detto un giorno della scorsa settimana che avrei conosciuto qualcuno. Mia mamma prevede il futuro.

Ora vado a cercare segni nel presente e nel passato che mi possano descrivere il futuro.

A.M.C

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: