Archivi categoria: non lo so se voglio avere 20 anni

Cinque cose che non sopporto della Gente (con la G maiuscola, perché considero la gente come entità, unità universale, arbitraria e inscindibile)

1. Ci sono delle volte in cui vado al supermercato anche se mi serve una cosa sola, tipo il latte, il pane o gli assorbenti. Quando arrivo alla cassa confido nel buon senso generale e generalmente mal distribuito: cerco qualcuno che mi faccia passare davanti, sottolineando l’ovvio. Ossia che ho una cosa sola e faccio in fretta. Ecco, io NON SOPPORTO quelli che mi guardano male quando chiedo questo piccolissimo favore all’umanità, ma ancora di più NON SOPPORTO quelli che proprio non mi fanno passare (e di solito sono quelli che hanno quindici carrelli e quattro o cinque bambini urlanti al seguito).
2. I ciclisti. Io NON SOPPORTO i ciclisti quando sono in macchina. Proprio no, mi viene la tentazione di metterli sotto apposta, a volte. I migliori sono quelli che viaggiano affiancati e che ti costringono a gincane improvvisate ai novanta all’ora e ti fanno rischiare la vita, mentre loro se la ridono contenti della loro bella scampagnata domenicale. Poi certi viaggiano di notte senza il giubbottino arancione catarifrangente: e te la cerchi però! Poi non venire a lamentarti da me se ti ritrovi spiaccicato sull’asfalto con una ruota infilata in testa e il manubrio al posto dell’ombelico.
3. Le scale mobili sono state ideate (benedetto fu l’inventore) per far guadagnare tempo a chi deve prender bus, metro o treni. NON per stare fermo a guardare quanto è bella la fermata della metro di Porta Nuova, NON per farsi le unghie, NON per spettegolare sul colore di scaldamuscoli da braccia della nuova collezione autunno/inverno di Prada. Io NON SOPPORTO quelli che stanno fermi sulle scale mobili, e che oltretutto cercano di occupare più spazio possibile e ti guardano anche male quando chiedi permesso. La prossima volta ti prendo a gomitate nello stomaco, voglio proprio vedere come mi guardi, poi.
4. La domenica mattina è il momento della settimana più atteso: sveglia tardi, colazione abbondantemente piena di grassi saturi, e poi il nulla. Si cerca di scaricare lo stress e di riposarsi. Ma è stata rilevata recentemente da alcuni studiosi la presenza di individui fuori dal normale che hanno l’insana abitudine di fare i lavori di casa (quali passare l’aspirapolvere, piantare chiodi, pestare carne e spennare polli vivi) alle ore otto e trenta di domenica mattina. Gli studiosi hanno osservato che l’unica soluzione a questa piaga sociale in via di sviluppo è l’eliminazione fisica dei suddetti individui, che io NON SOPPORTO.
5. Perché urlare alle sette del mattino? Quale parte del tuo cervello ti spinge anche solo a pronunciare una sillaba quando ancora deve spuntare del tutto il sole? Io NON SOPPORTO chi urla sul pullman, quando sono ancora mezza addormentata e mi metto le cuffiette dell’i pod, attraverso cui riesco ancora a sentire delle voci, che non dovrebbero esserci. Non dovrebbero proprio esistere. Invece ci sono, e ti perforano i timpani e ti stordiscono e ti fanno venire voglia di urlare a tua volta “Non siamo a Forum!”, prima di accorgerti che per farlo dovresti emettere dei suoni e decidere che è troppo per te.
Queste sono cinque cose che della Gente proprio non sopporto, ma ce ne sono altre, non vi preoccupate. La Gente non smette mai di stupirmi.

F.

Contrassegnato da tag , , , , , ,